Il titolo del Festival di quest'anno prende lo spunto da un libro appena uscito per la casa editrice ZOOlibri, un grande classico della letteratura per l'infanzia nato nel percorso Master Ars in Fabula, “Il brutto anatroccolo”. “Ugly ducklings” o “Brutti anatroccoli”, quindi, ci è sembrata una scelta calzante, un po' perché per noi gli allievi sono dei brutti anatroccoli che vorremmo vedere tutti trasformati in candidi cigni ed un po' perché il non fermarsi davanti alle apparenze è una tematica che torna sempre di attualità. Un percorso illustrato dunque, quello di questa edizione di Libriamoci 2018, che si occupa della diversità come opportunità di arricchimento e di crescita, per conoscere e per conoscersi. Quale migliore occasione, dunque, per riscoprire storie che ci aiutano ad apprezzare il canto di una cicala, anche se non ha accumulato provviste per l'inverno, o quello di un usignolo, anche se non è un prezioso monile tempestato di pietre preziose, oppure a guardare oltre le apparenze di quel che sembra un brutto anatroccolo ma che in realtà è uno splendido cigno?

In mostra vedremo le opere di giovani talenti dell’illustrazione che hanno iniziato il loro percorso nel mondo editoriale proprio grazie alla scuola di illustrazione Ars in Fabula, Veronica Ruffato, Elena Ceccato, Marco Marinangeli, realizzate per gli editori ZOOlibri, Carthusia ed Orecchio Acerbo.

Inoltre, tra le novità di quest'anno, la mostra degli elaborati degli allievi del corso di illustrazione editoriale Entry-Level (il corso dedicato ai principianti) che ingrossano le file dei brutti anatroccoli, in attesa di spiccare il volo!

Mauro Evangelista
Direttore Ars in Fabula

ORGANIZZATORE

PARTNER

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Approfondisci